sAu Library

sAu Library

“sAu Library” raccoglie e rende consultabili materiali (documenti scritti, immagini, video, audio, grafici e infografiche, etc.) che documentano i saperi, le esperienze e le pratiche generati dalle attività quotidiane della “Community di sAu”.

Un patrimonio che “sAu Library” mette a disposizione di chiunque ne abbia bisogno, così da contribuire alla corretta individuazione e soluzione dei molteplici problemi  che si presentano nelle aree d’intervento di sAu.

La Library delle Officine di scientia

Scarica i pdf degli articoli pubblicati su Officine di scientia

Dalla Scientia all’Usus

SPERIMENTAZIONE SCIENTIFICA

La sperimentazione scientifica con gli animali è così importante e necessaria? Intervista a Elisabetta Cerbai e Betti Giusti

di Ilaria Marchionne

COMUNICARE LA SALUTE PUBBLICA

Comunità al centro. Intervista a Renata Schiavo

di Viola Davini

SALUTE COME BENE COMUNE

Epidemiologia e società, ovvero: com’è difficile comunicare il rischio. Intervista a Lucia Miligi

di Eugenio Pandolfini

Dall’Usus alla Scientia

COMUNICARE PER INNOVARE

La difficile relazione tra ricerca e impresa in ambito agricolo. Intervista ad Anna Vagnozzi

di Marco Sbardella

FORMAZIONE E RICERCA

Cosa chiedono veramente i vivaisti italiani? Intervista ad Emilio Resta e Riccardo Russu

di Ilaria Marchionne

ASCOLTARE È COMUNICARE

La laicità dell’ascolto che cambia il servizio sanitario

di Eugenio Pandolfini

HUMAN TOUCH E SCRITTURA
Ha ancora senso scrivere a mano?

di Ilaria Marchionne

Noterelle

L’ITALIA INVISIBILE

Quante sono le ulivete abbandonate in Italia?

di Marco Sbardella

Clicca sulle tab sottostanti e scopri le risorse che alimentano gli articoli delle Officine di scientia

“Comunità al centro. Intervista a Renata Schiavo”

Di cosa parla questo articolo?

Con l’intervista a Renata Schiavo ci interroghiamo sulle possibilità di comunicare la salute pubblica attraverso l’attivazione di processi di coinvolgimento e autonomia delle comunità locali nella programmazione delle politiche e dei servizi. Per superare le diseguaglianze e i principali divari (sociali, infrastrutturali ecc..) di accesso ai servizi sanitari. In cosa dovrebbe consistere e che ruolo dovrebbe giocare una ‘comunicazione efficace’ in un ‘sistema complesso’ e condizionato da determinanti sociali e asimmetrie culturali?

Leggi l’articolo

Quali sono le risorse a supporto dell’articolo?

“La laicità dell’ascolto che cambia il servizio sanitario”

Di cosa parla questo articolo?

Con Gianni Amunni facciamo il punto sulle invarianti di un ascolto attivo per gestire e risolvere alcuni problemi cronici in ambito sanitario. Tra i principali valori organizzativi del Centro di Ascolto Oncologico della Regione Toscana c’è la partecipazione attiva di cittadini, medici (ospedalieri e convenzionati) e associazioni. Le informazioni raccolte tramite questo canale si sono rivelate una risorsa preziosa per migliorare tutti i servizi, tanto più nel corso di una transizione segnata dall’incremento e dalla diffusione dei servizi di telemedicina.

“La difficile relazione tra ricerca e impresa in ambito agricolo. Intervista ad Anna Vagnozzi?”

Di cosa parla questo articolo?

Con l’intervista ad Anna Vagnozzi ci occupiamo delle dinamiche comunicative nei processi di innovazione in agricoltura. Analizziamo l’evoluzione della relazione tra ricercatori e imprenditori e valutiamo quali possono essere i modi per rafforzarla. Come rendere ad esempio più efficace la “pubblicazione” delle ricerche e sperimentazioni d’ambito più innovative (si pensi ai risultati ottenuti dai Gruppi Operativi).

Leggi l’articolo

***

“Cosa chiedono veramente i vivaisti italiani? Intervista ad Emilio Resta e Riccardo Russu”

Di cosa parla questo articolo?

Con l’intervista a Emilio Resta e Riccardo Russu ci occupiamo del settore vivaistico italiano. Facciamo il punto sui bisogni di conoscenza e innovazione di ricercatori, operatori, imprenditori e associazioni di categoria, analizzando le loro più ricorrenti difficoltà.
Ripensare drasticamente il sistema formativo di settore appare la questione più emergente. Puntando ad una ‘formazione’ e ad una ‘consulenza’ on place e on time, adeguata alla compresenza di elementi variabili (i singoli attori, i periodi dell’anno).

Leggi l’articolo

Quali sono le risorse a supporto degli articoli?

“Quante sono le ulivete abbandonate?”

Di cosa parla questo articolo?

Proviamo a far luce sul fenomeno dell’abbandono delle ulivete in Italia, argomento di grande attualità e urgenza, ma sulle cui reali dimensioni è estremamente difficile reperire dati. Gli amministratori pubblici e le associazioni di rappresentanza agricole ne vivono e ne sentono tutta la gravità, ma le informazioni e le certezze a riguardo sono poche.

Leggi l’articolo

Quali sono le risorse a supporto degli articoli?

“Epidemiologia e società, ovvero: com’è difficile comunicare il rischio. Intervista a Lucia Miligi”

Di cosa parla questo articolo?

Attraverso la voce di Lucia Miligi presentiamo alcune esperienze di ricerca/intervento di ambito epidemiologico condotte dall’Istituto per lo Studio, la Prevenzione e la Rete Oncologica (ISPRO) della Regione Toscana. Miligi ha coordinato importanti indagini sulla salute dei lavoratori e sugli inquinanti fisici e chimici nelle scuole. Una ricerca condivisa ‘con le persone’, che ha dato frutti concreti. In direzione di una scienza e di una salute come bene comune, da costruire insieme giorno per giorno.

Leggi l’articolo

Quali sono le risorse a supporto dell’articolo?

“Ha ancora senso scrivere a mano?”

Di cosa parla questo articolo?

La scrittura a mano è uno strumento essenziale di approfondimento e riflessione in grado di attivare un’interazione continua tra elaborazione astratta, mentale – tipica dell’essere umano – e gli strumenti in suo possesso. Supporti funzionali ad esprimere la sua creatività, individuare bisogni e dar vita a molteplici progetti e iniziative. L’articolo mette in evidenza la forte relazione tra la condizione dello scrivere a mano e il “tocco umano” (Human touch), ovvero la capacità e l’intelligenza dell’individuo e della collettività di ideare, progettare e sviluppare soluzioni nutrendosi di tradizioni, tecniche e manualità che affondando le radici in un passato lontano ma ancora presente.

Leggi l’articolo

La collana “scientia Atque usus”

La collana

Il progetto scientia Atque usus ha dato vita, in collaborazione con la Casa Editrice Leo S. Olschki, ad una collana per promuovere ricerche che ridefiniscono la relazione tra cultura della complessità e della sostenibilità in termini di totale interdipendenza. La collana è espressione di una nuova modalità comunicativa centrata sui contenuti che nasce per accrescere i knowledge di progetto sviluppati attraverso le Officine di usus e resi pubblici attraverso le Officine di scientia.

Le due serie

La collana si basa sul principio di assoluta e continua compresenza di ricerca e di applicazione, fra bisogni – percepiti e non – e risposte da parte degli esperti.  In questa prospettiva, la collana si articola in due serie: la serie rossa, in cui predomina la ricerca di base e la serie verde, in cui predomina la ricerca applicata.

 

Visita alla collana scientia Atque usus

La demarcazione tradizionale fra Scientia e Usus è destinata trasformarsi da linea dura di confine, messa a guardia di diversità alle quali impedire di comunicare, di collaborare, di cooperare creativamente, a new frontier di relazioni, interazioni, progetti, ricerche, tutti da esplorare, da costruire e da inventare insieme, nell’interesse di un comune destino.
luca toschi
Direttore della collana

I SISTEMI DELLA COMUNICAZIONE

Claudio Baraldi
Leo S. Olschki Editore, 2020

IL PAESAGGIO NASCOSTO

Eugenio Pandolfini
Leo S. Olschki Editore, 2019

CONSULTA LA SAU LIBRARY

“scientia Atque usus” si avvale di un sistema di gestione e sviluppo generativo di conoscenze: la sAu Library. 

Al suo interno confluiscono tutti i risultati dei progetti di ricerca che vedono direttamente coinvolti i ricercatori del Center for Generative Communication (CfGC) e i partner – afferenti al settore produttivo, alla ricerca, alle istituzioni, alle organizzazioni e al terzo settore – che ogni giorno lavorano gli uni al fianco degli altri per trovare soluzioni a bisogni ed esigenze reali

Nell’ottica di creare una comunità di pratiche e saperi, i ricercatori del CfGC hanno deciso di mettere a disposizione di chi ne avesse bisogno il catalogo delle risorse – riviste, testi, articoli scientifici, tesi di laurea, tesi di Dottorato, prodotti audio-visivi etc. – che costituiscono il cuore pulsante della sAu Library.

Consulta la sAu Library!

Segnalaci i progetti, gli argomenti e le problematiche sulle quali stai lavorando.

La comunità di sAu potrà aiutarti a trovare ciò che stai cercando all’interno del catalogo della sAu Library le risorse – scritte, audio, video – che potrebbero aiutarti!

Come posso farmi avvalersi della sAu Library?

Basta seguire 3 semplici passaggi:

  1. Compila il FORM della sAu Library
  2. Riporta gli argomenti su cui stai lavorando e sui quali vorresti interrogare il catalogo della sAu Library
  3. Invia il form 

 

Cosa succede una volta inviato il form?

Sarai presto contattato/a tramite email o telefonicamente da un ricercatore del CfGC che, dopo aver consultato il catalogo della sAu Library, ti metterà in condizione di conoscere le risorse per te maggiormente utili.

 

Compila il FORM della sAu Library!

Per conoscere tutti i progetti clicca, accedi alla pagina www.scientiatqueusus.org/progetti