Per una nuova Health literacy

Per una nuova Health literacy

Per una nuova Health literacy

Per una nuova Health Literacy è un nodo di ricerca della trama “Per una società in salute” in cui si sviluppano iniziative funzionali a costituire una comunità d’interesse a cui vengono forniti i dati, gli elementi di conoscenza e gli strumenti per poter finalmente fare una corretta, autorevole e attendibile informazione intorno ai temi della salute, del benessere e degli stili di vita in una prospettiva che vede la conoscenza come un ‘bene comune’. Scopo ultimo, infatti, è quello di attivare iniziative specifiche (Transdisciplinary lectures, seminari, workshop, ricerche sul campo etc.) mirate ad approfondire il concetto di health literacy ponendo particolare attenzione, fra le altre cose, al modo in cui le nuove tecnologie – e soprattutto una progettazione che finalmente nasca dai bisogni dei diversi stakeholder –  influenzano i comportamenti e l’adozione di stili di vita più o meno sani dei cittadini. Tali iniziative non sono realizzate solo in funzione ‘dei’ cittadini, ma soprattutto dando vita ad una modalità comunicativa che porti ad interagire ‘con’ i cittadini cui, finalmente, viene restituita la certezza di fonti, competenze e conoscenze autorevoli.

Attività di ricerca

Promuovere il dialogo e la cooperazione tra settori scientifici tradizionalmente distanti tra loro

Le Transdisciplinary Communication Lectures (TCL) sono conferenze di alto livello scientifico nell’ambito delle quali direttori di centri di ricerca, ricercatori di riconosciuto spessore, studiosi ed esperti afferenti a settori scientifici tradizionalmente distanti tra loro e di levatura internazionale si confrontano sul valore aggiunto di una comunicazione orientata al community building e a una decisa transdisciplinarità.

Nell’ambito della salute, le Transdisciplinary Communication Lectures on Health vedono esperti di Health Communication incontrare studiosi e ricercatori afferenti ad altri settori tecnico-scientifici (dalla robotica all’agricoltura, dalla mobilità al cultural heritage, dal design all’economia) per condividere e discutere insieme su esperienze e attività di ricerca animate da un’idea di comunicazione intesa come strumento essenziale per favorire una ricerca transdisciplinare e aperta a tutti i soggetti coinvolti fin dalla sua progettazione.

Le prime due edizioni delle Transdisciplinary Communication Lecture on Health – rispettivamente animate da John Challis e Nicky Lewis  e da Donald Norman – si sono concentrate su visioni, strumenti e modelli di  comunicazione finalizzata alla co-costruzione e alla condivisione della conoscenza tra soggetti tradizionalmente distanti tra loro (designer, rappresentanti di istituzioni, ricercatori ed esperti del mondo della salute, medici, pazienti) per quanto riguarda lo sviluppo di un sistema sanitario più efficace nella risposta ai complessi bisogni della società e la promozione di un’idea di salute più ampia e articolata.

Obiettivo delle conferenze: animare la discussione sull’importanza di un approccio complesso alle tante criticità della società contemporanea – il tema della salute è sicuramente centrale, ma è uno dei tanti – per fornire a ricercatori, studiosi, esperti, policy maker, rappresentanti di istituizioni, gli strumenti teorici e pratici (non a caso l’approccio delle conferenze tiene strettamente insieme il mondo della ricerca, la Scientia, e la sua applicazione nella vita comune, l’Usus) per orientarsi nei complessi e turbolenti scenari con i quali si misurano quotidianamente.

In sintesi

Progetto

 Transdisciplinary Communication Lectures on Health

Partner

  • CfGC

Per conoscere la versione completa del progetto scrivi a redazione@scientiatqueusus.org