La community di sAu

La community di scientia Atque usus

Logo-sAu-Community1
Le associazioni rendono l'uomo più forte e mettono in risalto le doti migliori delle singole persone, e danno la gioia che raramente s'ha restando per proprio conto, di vedere quanta gente c'è onesta e brava e capace e per cui vale la pena di volere cose buone.
Dunque questa degli incendi fu una buona estate: c'era un problema comune che stava a cuore a tutti di risolvere, e ciascuno lo metteva avanti agli altri suoi interessi personali, e di tutto lo ripagava la soddisfazione di trovarsi in concordia e stima con tante altre ottime persone.
Italo Calvino, Il barone rampante

Il vero significato di ‘comunicare’ – oggi spesso dimenticato – è quello di mettere in comune, condividere, partecipare insieme; in altre parole, generare comunità. Ed è proprio a questo significato originale del termine che si ispira il progetto scientia Atque usus. 

 

sAu considera le attività sociali, economiche e culturali, pur nelle varie forme ed obiettivi che si possono dare, comunità di saperi, di esperienze, di pratiche in cui le persone cooperano nella creazione del bene comune.

Scopri la voce di coloro che si riconoscono nella nostra idea di comunicazione

In evidenza

Officine di scientia

Lo “straniero di carta”: in che modo la scuola influenza l’immaginario dei giovani sulla figura del “migrante”?

Leggi l’intervista a Alessandra Anichini e Pamela Giorni

È di fondamentale importanza restituire spessore storico ad ogni fenomeno sociale e culturale che caratterizza la nostra quotidianità. Solo in questo modo è possibile impedire che tali fenomeni siano comunicati attraverso una serie di formule svuotate di significato, cliché a tutti gli effetti

Alessandra Anichini

Ricercatrice INDIRE attiva nello studio sull’innovazione didattica e la testualità digitale

Alessandra Anichini è una Ricercatrice dell’Istituto di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (INDIRE) e co-autrice del libro “Lo straniero di carta. Educare all’identità tra Otto e Novecento”. Presso INDIRE concentra la sua attività di ricerca sui temi dell’innovazione didattica e in particolare sulla testualità digitale. È appassionata di libri e di libro di testo, come strumento di conservazione e diffusione della conoscenza.

Educare all’attualizzazione del patrimonio culturale è un aspetto fondamentale per favorire una corretta educazione alla cittadinanza

Pamela Giorgi

Ricercatrice INDIRE attiva nello studio di archivi di personalità e materiale scolastico

Pamela Giorgi è una Ricercatrice dell’Istituto di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (INDIRE) e co-autrice del libro “Lo straniero di carta. Educare all’identità tra Otto e Novecento”. Presso INDIRE si occupa principalmente del patrimonio storico documentario del Novecento, con un focus di archivi di personalità e materiale scolastico.

Le Voci della prima uscita dell’Officina di scientia

È necessario chiarire i contenuti e il ruolo professionale di chi lavora nell’ambito dei servizi di consulenza a sostegno delle imprese agroalimentari, promuovendo una formazione specifica alla comunicazione oltre che modalità di finanziamento adeguate

Anna Vagnozzi

Dirigente tecnologo presso il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA)

Anna Vagnozzi è dirigente tecnologo presso il Centro di ricerca Politiche e Bioeconomia del CREA – Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria. Le sue attività di ricerca e intervento riguardano principalmente il sistema della conoscenza e dell’innovazione e l’analisi dei bisogni di innovazione nel settore agroalimentare.

Ogni ricerca è diversa e le persone coinvolte esprimono necessità e bisogni di conoscenza che richiedono strategie di comunicazione specifiche

Lucia Miligi

Dirigente biologo/epidemiologo presso l’Istituto per lo Studio, la Prevenzione e la Rete Oncologica (ISPRO)

Lucia Miligi è Dirigente biologo/epidemiologo con incarico di alta specializzazione, presso la Struttura Semplice di Epidemiologia dell’ ambiente e del Lavoro, SC Epidemiologia dei Fattori di Rischio e degli Stili di Vita dell’Istituto per lo Studio, la Prevenzione e la Rete Oncologica (ISPRO). Le principali attività in cui è coinvolta riguardano l’epidemiologia ambientale ed occupazionale. In particolare si occupa del rischio cancerogeno conducendo studi epidemiologici di tipo caso-controllo sui tumori e di coorte soprattutto in ambiente di lavoro e svolge ricerca sui rapporti tra nocività ambientale e cancro attraverso studi eziologici a carattere nazionale ed internazionale.
Le Voci di sAu

È necessario definire percorsi di formazione che pongano l’attenzione su tematiche e problematiche che potrebbero riguardare il settore vivaistico non solo nel breve, ma anche nel medio-lungo periodo

Emilio Resta

Dottore agronomo e innovation broker per il Gruppo Operativo AUTOFITOVIV

Emilio Resta è un Dottore Agronomo. Dal 2019 è innovation broker per il Gruppo Operativo AUTOFITOVIV “Buone pratiche per l’autocontrollo e la gestione fitosanitaria sostenibile nel vivaismo ornamentale”.

Gli imprenditori vivaisti hanno bisogno di assistenza diretta e continuativa che permetta loro di intervenire con tempestività su problematiche specifiche che spesso differiscono da azienda ad azienda

Riccardo Russu

Accademico dei georgofili

Riccardo Russu è un Accademico dei Georgofili. È stato Dirigente della Regione Toscana presso la Direzione Generale “Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze”, Area “Sviluppo rurale”, dove ha ricoperto l’incarico di Responsabile del Settore “servizio fitosanitario regionale, vigilanza e controllo agroforestale”
Le Voci di sAu

È di fondamentale importanza restituire spessore storico ad ogni fenomeno sociale e culturale che caratterizza la nostra quotidianità. Solo in questo modo è possibile impedire che tali fenomeni siano comunicati attraverso una serie di formule svuotate di significato, cliché a tutti gli effetti

Alessandra Anichini

Ricercatrice INDIRE attiva nello studio sull’innovazione didattica e la testualità digitale

Alessandra Anichini è una Ricercatrice dell’Istituto di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (INDIRE) e co-autrice del libro “Lo straniero di carta. Educare all’identità tra Otto e Novecento”. Presso INDIRE concentra la sua attività di ricerca sui temi dell’innovazione didattica e in particolare sulla testualità digitale. È appassionata di libri e di libro di testo, come strumento di conservazione e diffusione della conoscenza.

Educare all’attualizzazione del patrimonio culturale è un aspetto fondamentale per favorire una corretta educazione alla cittadinanza

Pamela Giorgi

Ricercatrice INDIRE attiva nello studio di archivi di personalità e materiale scolastico

Pamela Giorgi è una Ricercatrice dell’Istituto di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (INDIRE) e co-autrice del libro “Lo straniero di carta. Educare all’identità tra Otto e Novecento”. Presso INDIRE si occupa principalmente del patrimonio storico documentario del Novecento, con un focus di archivi di personalità e materiale scolastico.

Vuoi entrare a far parte della nostra Community?
Scrivici!